Lista di ministri presentata da Di Maio (M5S).

Luigi di Maio, leader del Movimento 5 Stelle, ha inviato, con una mail, al Presidente Mattarella una lista di ministri di un possibile Governo targato M5S.

 

INTERNI – Paola Giannetakis

Specializzata in scienze comportamentali applicate alle investigazioni, alla security e all'intelligence, tra Italia, Stati Uniti e Gran Bretagna. È professore straordinario presso l'Università degli Studi Link Campus University di Roma. Dirige due master universitari presso quest'Università: uno in Scientific Intelligence e uno in Scienze criminologiche e Investigazioni Forensi.

Laureata in Psicologia, è candidata uninominale del MoVimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati nel Collegio di Perugia.

"Implementazione di 10mila unità per le forze di polizia, rimodulazione delle risorse, valorizzazione delle attuali risorse con un sistema meritocratico, revisione delle già precarie condizioni salariali", i punti chiave esposti da Giannetakis.

 

ESTERI - Emanuela Del Re

Nata a Roma il 6 dicembre del 1963, è un’esperta a livello nazionale e internazionale di geopolitica e sicurezza, migrazioni e rifugiati, conflitti, questioni religiose e minoranze.

Nota per le sue ricerche sul campo e per i progetti di intervento in difficili zone di conflitto. Dal 1990 è testimone diretta di guerre e crisi sociali nel facendosi voce delle vittime e promotrice di politiche e strategie. Professoressa universitaria, è coordinatrice nazionale della sezione di Sociologia della Religione dell’AIS.

Collabora assiduamente con istituzioni accademiche, politiche e diplomatiche in tutto il mondo, ed è relatrice nei più importanti forum internazionali. Ha collaborato in ricerche sul campo con i contingenti italiani nei Balcani e in Afghanistan. Ha fondato un’agenzia internazionale di negoziato con cui conduce progetti di intervento per la ricostruzione della società civile in Siria e per i rifugiati in Iraq e Giordania finanziati dalla Commissione Europea e dal Ministero degli Esteri italiano.

È stata osservatrice internazionale per l’ONU, l’Unione Europea, l’OSCE. Ha all’attivo numerosissime pubblicazioni internazionali e film-documentari, con cui diffonde analisi scientifiche e proposte politiche e sociali.

 

DIFESA - Elisabetta Trenta

Analista nei temi della difesa e della sicurezza, capitano della riserva selezionata dell’Esercito e vice direttore del master in Intelligence e sicurezza della Link Campus University.

Cinquant’anni, la Trenta ha servito in Iraq tra il 2005 e 2006 come political advisor del ministero degli Esteri, in Libano nel 2009 come country advisor per il ministero della Difesa nella missione Unifil, ed è stata responsabile di un progetto in Libia per il reintegro degli ex-combattenti. Attualmente lavora all’Università Link Campus dove è responsabile dei progetti speciali, coordina il master in Intelligence e sicurezza di cui è vice direttore, ed è consigliere scientifico del master sui fondi strutturali.

Giornalista pubblicista dal 1991, è inoltre collaboratrice e analista con il Centro militare di studi strategici (Cemiss) per cui, a settembre 2017, ha pubblicato una ricerca dedicata alla guerra per procura. Laureata in scienze politiche indirizzo economico, ha conseguito i master di secondo livello in International development presso la scuola di management STOA’ e in Intelligence e sicurezza, presso l’università Link Campus.

Conoscitrice del mondo della difesa, dalle missioni internazionali alla cyber-security, è vicina al Movimento dal 2013.

 

ECONOMIA - Andrea Roventini

Nato a Mirandola (Modena), 41 anni ad aprile, laurea cum laude in Economia all'Università di Modena e Reggio Emilia e Ph.D in Economia e Management alla Scuola superiore Sant'Anna di Pisa. Qui, da novembre 2014, è professore associato. Ha insegnato, però, anche all'Università di Verona alla facoltà di Economia. Allievo di Giovanni Dosi, che dirige l’Istituto dove opera Roventini, ha firmato paper con il famoso premio Nobel Stiglitz che, già prima della nascita del Movimento, interveniva sul blog di Beppe Grillo

 

GIUSTIZIA - Alfonso Bonafede

Siciliano di Mazara del Vallo, classe 1976, deputato del M5S dal 2014. Dal 2006, è avvocato presso il Foro di Firenze con uno studio autonomo, mentre sempre nel 2006, entra a far parte del gruppo degli “Amici di Beppe Grillo” del Meet-up di Firenze.

È stato candidato come capolista alla Camera per il Movimento 5 Stelle nella circoscrizione Toscana come “più votato” alle parlamentarie on line del Movimento con 227 voti su un totale di 1300 in tutta la Toscana.

Alle elezioni politiche del 2013 viene eletto deputato della XVII legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione XII Toscana per il Movimento 5 Stelle. Per tutta la legislatura, ricopre il ruolo di Vicepresidente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati. È inoltre per tutta la legislatura uno dei 5 “giudici” membri effettivi del Collegio d’Appello interno alla Camera (Autodichia). Appena eletto, scrive e deposita la proposta di legge (a.c. 1335) che mira all’introduzione della class action in Italia, applicabile come strumento generale per tutti i cittadini e le imprese e non solo per i consumatori.

Nel 2013, Bonafede è primo firmatario della proposta di legge sul divorzio breve, poi confluita nella legge approvata dal Parlamento nel 2015, mentre dal mese di dicembre 2016, Bonafede si occupa anche di dare supporto al Comune di Roma. Dal 2016 infine, è responsabile della funzione “Scudo della Rete” nella piattaforma Rousseau.

 

ISTRUZIONE - Salvatore Giuliano

Nato nel 1967, laureato in economia bancaria, finanziaria e assicurativa, da nove anni dirige l'IISS Majorana di Brindisi. È tra i fondatori di Avanguardie educative, la rete di scuole che vogliono mettere a sistema le esperienze che stanno rivoluzionando la scuola.

E’ stato artefice di numerose innovazioni e sperimentazioni a cominciare, nel 2010, dal progetto Book in progress: una rete multimediale che vede i docenti protagonisti della didattica, essendo gli stessi professori ad essere autori dei libri di testo, in formato e-book, sui quali i ragazzi studieranno.

Nella sua storia professionale Giuliano è stato anche nello staff dell'ex ministra Stefania Giannini e, in qualità di esperto sui temi legati alla formazione dei dirigenti scolastici e per l'attuazione del Piano nazionale Scuola digitale.

 

BENI CULTURALI - Alberto Bonisoli

Alberto Bonisoli è nato nel 1961. Esperto di Education Management e di design e sviluppo di progetti internazionali.

Attualmente Head of Institute di NABA, la Nuova Accademia di Belle Arti, accademia privata nata nel 1980 a Milano e riconosciuta dal sistema dell’Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM).

Nel corso della sua esperienza professionale ha offerto consulenza a istituzioni pubbliche, nazionali e dell’Unione Europea, e a università in oltre venti paesi, aiutando a elaborare piani d’innovazione e di sviluppo in ambito di istruzione, ricerca e formazione.

Tra le sue collaborazioni accademiche, quella pluriennale con l’Università Bocconi, presso cui ha insegnato Innovation Management e diretto numerosi progetti di partnership internazionali.
 

SALUTE - Armando Bertolazzi

Nato nel 1961, è Dirigente Patologo di Primo livello con profilo di alta specializzazione sui tumori tiroidei presso il Servizio di Anatomia Patologica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Sant’Andrea di Roma. È anche Associato di ricerca del Dipartimento di Oncologia-Patologia presso il Cancer Center del Karolinska Hospital di Stoccolma.

Ha scoperto un metodo diagnostico per la valutazione precoce del carcinoma tiroideo, metodo attualmente utilizzato in tutto il mondo. Nel 2015 è stato inserito nella lista TIS – Top Scienziati Italiani grazie all’alto impatto scientifico delle ricerche effettuate

 

RAPPORTI CON IL PARLAMENTO - Riccardo Fraccaro

Già deputato con il Movimento 5 Stelle, è autore della norma che denuncia il fenomeno degli affitti d’oro degli organi costituzionali ed è stato nominato segretario dell’ufficio di presidenza della Camera nel 2013.

Il suo percorso con il Movimento è iniziato nel 2010, quando ha fondato il Meetup di Trento, sodalizio che si consolida nel corso del tempo. È stato eletto nel febbraio 2013 alla Camera.

Alle politiche del 2018 è candidato alla Camera nel collegio uninominale di Pergine Valgusana, e nel collegio plurinominale del Trentino-Alto Adige, come capolista.

 

LAVORO - Pasquale Tridico

Calabrese, 42 anni, è professore associato di Politica economica a RomaTre e direttore del Master in Human Development and Food Security e del master biennale in “Labour Market, Industrial Relations and Welfare Systems”, segretario generale dell’European Association for Evolutionary Political Economy (EAEPE), Tridico ha partecipato spesso a eventi e convegni del MoVimento 5 Stelle.

In un'intervista alla Stampa delinea le linee guida del suo progetto di azione: via il Jobs act, ridurre la flessibilità nel mondo del lavoro e valutare il ritorno dell'articolo 18; via gradualmente la Legge Fornero, in pensione si va con 41 anni di contributi a prescindere dall'età.

Capitolo lavoro, cambiare rotta rispetto alla precarizzazione causata dal Jobs Act e valutare la reintroduzione dell'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, mentre interventi sul cuneo fiscale devono essere selettivi.

 

AGRICOLTURA - Alessandra Pesce

49 anni, dirigente di ricerca presso il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria (CREA). Ha un dottorato di ricerca in Agricoltura Istituzioni e Ambiente per lo Sviluppo Economico e si è sempre occupata di ricerche nel campo economico agrario. Nel 2006-2009 è stata responsabile del settore di ricerca sullo sviluppo rurale e dal 2009 al giugno 2014 è stata responsabile del settore ricerche macro-economiche e congiunturali. Da luglio 2014 fa parte della Segreteria tecnica del Vice Ministro Andrea Olivero. È autrice di oltre un centinaio di pubblicazioni scientifiche e ha curato diverse edizioni del Rapporto sullo Stato dell’Agricoltura, uno strumento di analisi e riflessione sull’andamento dell’agro-alimentare in Italia.

Si è occupata dell’applicazione delle politiche di sviluppo rurale e di sostegno al settore agricolo, con analisi di impatto e di verifica dei risultati. I suoi lavori sono stati presentati su tavoli internazionali. È autrice di oltre un centinaio di pubblicazioni scientifiche e ha curato e presentato il Rapporto sullo Stato dell’Agricoltura, uno strumento di analisi e riflessione sull’andamento dell’agro-alimentare in Italia.

 

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Giuseppe Conte

Avvocato e professore ordinario di Diritto privato presso l’Università di Firenze. Borsista presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) negli anni 1992-1993, ha perfezionato gli studi giuridici alla Yale University (New Haven, USA, 1992), Duquesne University (Pittsburgh, USA, 1992), International Kultur Institut (Vienna, 1993), Université Sorbonne (Parigi, 2000), Girton College (Cambridge, Regno Unito, 2001), New York University (New York, USA, 2008 e 2009). Membro del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, ha presieduto la commissione speciale del Consiglio di Stato che ha "destituito" Francesco Bellomo, il consigliere finito nella bufera per i corsi per aspiranti magistrati conditi da avances, minigonne e "contratto".

Oltre a insegnare diritto civile e commerciale in diverse università italiane, è anche avvocato patrocinante in Cassazione, condirettore della nuova collana dell’editore Laterza dedicata ai “Maestri del diritto”, componente della commissione Cultura istituita presso Confindustria e componente della commissione di consulenti ed esperti giuridici istituita per riformare la disciplina dell’amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi.

 

SVILUPPO ECONOMICO - Lorenzo Fioramonti

Classe 1977, neoliberista ma con una laurea in Filosofia a Tor Vergata e una collaborazione con la fondazione Rockfeller, è professore di Economia politica all’Università sudafricana di Pretoria dove ottenne la cattedra a 35 anni.

Dopo l’assegnazione della cattedra, Fioramonti ha fondato il Centro per lo studio dell’innovazione nella governance, una collaborazione scientifica tra il governo francese e quello sudafricano, ha pubblicato 10 libri, tra cui “Presi per il Pil” (con prefazione di Enrico Giovannini, già presidente dell’Istat e ministro del Lavoro).

L’incontro tra il Movimento 5 Stelle e Fioramonti risale al 2017, durante un convegno sullo sviluppo economico e il benessere sociale organizzato dal deputato a 5 Stelle Giorgio Sorial. Per l’occasione, Fioramonti aveva portato il suo cavallo di battaglia secondo cui il pil non è più un indicatore idoneo a orientare le scelte politiche ed economiche di una nazione, concetto approfondito nel libro “Presi per il Pil”.

Candidato nel collegio uninominale a Roma per il Movimento, è consigliere del leader Luigi Di Maio.

 

INFRASTRUTURE E TRASPORTI - Mauro Coltorti

64 anni, è un professore nato a Jesi (Ancona), il 12 dicembre 1954, dove risiede. È candidato uninominale per il MoVimento 5 Stelle al Senato, nel collegio di Ancona. Si è laureato in Geologia all'Università di Ferrara nel 1978. È stato ricercatore presso l'Università di Camerino e professore associato di Geomorfologia e Geomorfologia Applicata presso l'Università di Siena. Nell'ambito delle docenze all'estero, è stato Professore di Fotogeologia presso il Dipartimento di Geologia di Luanda, Angola e Professore di Geomorfologia e Analisi del territorio nell'Università di Addis Abeba, Etiopia, nell'ambito dei programmi di Cooperazione ai Paesi in Via di Sviluppo del ministero degli Esteri. Dal 2005 al 2013 è stato presidente della Sezione per la Stratigrafia quaternaria europea (SEQS) e dal 2015 è Presidente della Commissione di Stratigrafia e Cronologia (SACCOM) dell'INQUA (Unione internazionale per la ricerca quaternaria). Fino al 2015 è stato direttore del Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell'Ambiente, presso l'Università di Siena. Si occupa di criticità legate ai pericoli naturali (frane, alluvioni, erosione costiera, terremoti, ecc.), alle relazioni con gli interventi antropici e i cambiamenti climatici sia in Italia che all'estero.

 

AMBIENTE - Sergio Costa

Comandante regionale in Campania del Corpo forestale dello Stato, fino allo scioglimento del corpo stesso il 31 dicembre 2016, in prima linea nelle indagini sulla Terra dei Fuochi.

Laureato in Scienze Agrarie, Costa ha un master in Diritto dell’Ambiente ed è specializzato in investigazioni ambientali. Ha una lunga esperienza nell’impegno contro le ecomafie e nelle battaglie contro il clan dei Casalesi. Il generale ha anche contribuito alla scoperta della discarica dei rifiuti nel territorio del Parco Nazionale del Vesuvio collaborando anche con la Direzione Nazionale Antimafia.

L’impegno ambientale di Costa non si limita al territorio italiano. Il generale ha lavorato nell’ambito delle indagini internazionali contro traffico illecito di rifiuti nocivi.

 

SPORT - Domenico Fioravanti

Nato a Trecate (NO) nel 1977 è un ex nuotatore italiano. Ha vinto la medaglia d'oro ai Giochi olimpici di Sydney 2000 nei 50 e 100 rana. È stato anche due volte campione europeo.

Nel novembre 2011 è stato annunciato l'inserimento di Fioravanti nella prestigiosa International Swimming Hall of Fame. Il nuotatore è il tredicesimo italiano ad entrarvi.

 

QUALITA’ DELLA VITA - Filomena Maggino

Originaria di Foggia è professoressa di Statistica Sociale alla Sapienza di Roma. È direttrice della rivista scientifica internazionale Social Indicators Research e dell'Enciclopedia sulla ricerca nel campo della Qualità della Vita e del Benessere.

È Presidente e co-fondatrice dell’Associazione italiana per gli studi sulla qualità della vita (AIQUAV). È la fondatrice del Laboratorio di Statistica per la Ricerca in ambito Sociale ed Educativo (StaRSE) e coordinatrice del Laboratorio di Relazioni Internazionali e Cyber Sicurezza (CIRLab).

Tra gli incarichi che ha ricoperto e ricopre si ricordano quello di membro della Commissione scientifica per la misura del benessere (progetto BES dell’Istat-CNEL) e del Gruppo di Esperti sulla Qualità della vita (Eurostat – Commissione Europea).