Camera dei deputati - 4-05787 - Interrogazione sulle misure di supporto per le aziende del trasporto pubblico locale per l’emergenza Covid-19.

Camera dei deputati - 4-05787 - Interrogazione a risposta scritta presentata il 21 maggio 2020

Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:

con l'avvento delle misure di contenimento per prevenire il contagio da COVID-19, l'uso dei mezzi di trasporto pubblico locale (Tpl) da parte di cittadini si è ridotto sensibilmente, e le aziende del Tpl hanno continuato ad erogare i servizi di trasporto, seppur in configurazione ridotta;

le aziende del trasporto pubblico locale (Tpl) hanno dovuto ugualmente sostenere i costi di gestione e del personale, indipendentemente dalle minori corse o percorrenze effettuate, altresì fronteggiando la riduzione dei ricavi tariffari relativi ai passeggeri;

la riduzione dei traffici, registratasi nei mesi di lockdown, si è rivelata esiziale per alcune aziende del trasporto pubblico locale (Tpl), come quelle presenti nella regione Veneto e – in particolare – come quella presente a Venezia, che ora si trovano in ginocchio e con un futuro incerto, anche e soprattutto per i lavoratori del comparto;

 la lega da subito ha posto la questione in particolare nel corso dell'esame del disegno di legge di conversione del decreto-legge cosiddetto «Cura Italia», presentando una serie di emendamenti, puntualmente respinti; sull'argomento il Governo ha risposto con la previsione di un fondo ad hoc di 500 milioni di euro per sostenere il settore del Tpl e compensare la riduzioni dei ricavi tariffari relativi ai passeggeri; tuttavia, i dati dimostrano che tali risorse sono insufficienti, essendo necessario almeno un miliardo di euro –:

quali iniziative di competenza, più efficaci di quelle finora messe in campo, intenda intraprendere a supporto delle aziende del trasporto pubblico locale (Tpl) e dei lavoratori in esse impiegati.
(4-05787)

 

Contenuto pubblico