Comunicato stampa - "L'OICE rilancia il partenariato tra Italia e Tunisia; l'ingegneria, l'architettura e la consulenza come volano di sviluppo e cooperazione"

COMUNICATO STAMPA

Carpaneto, Vice Presidente OICE: "L'OICE rilancia il partenariato tra Italia e Tunisia; l'ingegneria, l'architettura e la consulenza come volano di sviluppo e cooperazione"

 

Si è svolta oggi a Tunisi, in una sala particolarmente gremita, la missione dell'OICE guidata dal Vice Presidente per l’internazionalizzazione Roberto Carpaneto, che ha visto la partecipazione di circa 35 società di ingegneria, architettura e consulenza tecnico-economica.

 

Organizzata in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia e l'Ufficio Ice di Tunisi, la missione ha avuto una importantissima partecipazione locale con l'intervento di due Ministri del governo tunisino, del Presidente dell'omologa dell'OICE in Tunisia Anbeic e di oltre 100 società locali. Aprendo i lavori, l'ambasciatore Lorenzo Fanara ha sottolineato quanto le relazioni imprenditoriali tra i due Paesi costituiscano il più efficace strumento di politica estera e di cooperazione per la promozione della pace e della sicurezza e dello sviluppo economico nell'area del Mediterraneo.

 

La direttrice Ice Elisa Salazar ha posto l'accento sulla vicinanza storica e geografica della Tunisia, sulle importanti opportunità di sviluppo, sulla stabilità politica del Paese e sulla crescente volontà di collaborazione con imprese italiane. Il Vice Presidente Roberto Carpaneto ha poi sottolineato "L'OICE e i suoi Associati sono venuti a Tunisi per conoscere le importanti opportunità di business nel Paese e per proporre il loro know how operativo e di innovazione tecnologica. Vogliamo lavorare con le società tunisine - ha aggiunto Carpaneto - non solo in Tunisia dove ci sono importanti programmi sulle infrastrutture, l'energia, i trasporti ma anche nella regione del Maghreb e nel Sub-Sahara dove molte società tunisine ed italiane sono presenti". Nel contesto regionale molto importanti le opportunità finanziate dalla Banche multilaterali di sviluppo.

 

Durante la giornata sono intervenuti rappresentanti di Bers e Bei, dei Ministeri locali dell'urbanistica, dei trasporti, dell'energia, dell'Anbeic, delle società testimonial Lotti ingegneria e Rina.

 

Si sono svolti inoltre oltre 450 b2b, un record in una missione dell'OICE che testimonia la vivacità del mercato e l'importanza dell'ingegneria nella promozione del sistema Italia.