ART - COMUNICATO STAMPA N. 6/2018 - PORTI: ART APPROVA MISURE DI REGOLAZIONE PER GARANTIRE L’ACCESSO EQUO E NON DISCRIMINATORIO ALLE INFRASTRUTTURE PORTUALI.

PORTI: ART APPROVA MISURE DI REGOLAZIONE PER GARANTIRE L’ACCESSO EQUO E NON DISCRIMINATORIO ALLE INFRASTRUTTURE PORTUALI

  • Le misure ART approvate dopo ampio coinvolgimento degli “stakeholders”. Pareri delle Autorità Antitrust ed Anticorruzione
  • Nel piano anticorruzione ANAC interventi ART tra le misure idonee a prevenire il rischio corruttivo in ambito portuale

 

L’Autorità di regolazione dei trasporti, il 30 maggio 2018, con Delibera n. 57/2018, ha adottato prime misure di regolazione inerenti le metodologie e i criteri per garantire l’accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture portuali.

Il procedimento ha visto un’ampia partecipazione degli stakeholders, attraverso gli strumenti della consultazione avviata il 22 dicembre 2017 e conclusasi il 2 febbraio 2018, nonché dell’audizione tenutasi l’8 febbraio 2018 davanti al Consiglio dell’Autorità ed ha beneficiato dei pareri resi dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato e dell’Autorità nazionale anticorruzione.

Peraltro il piano anticorruzione dell’ANAC inserisce gli interventi dell’ART in questa materia tra le misure idonee a prevenire il rischio corruttivo in ambito portuale.

 

Le misure approvate concernono le seguenti tematiche:

  • individuazione e destinazione delle aree e banchine portuali;
  • affidamento delle concessioni di aree e banchine portuali;
  • individuazione delle attività soggette al rilascio di autorizzazioni;
  • criteri e modalità per il rilascio delle autorizzazioni;
  • determinazione di canoni e tariffe;
  • verifica sui meccanismi incentivanti e criteri di contabilità regolatoria.

 

Le misure adottate forniscono alle Autorità di sistema portuale (AdSP) un quadro di riferimento univoco per assicurare l’accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture, il miglioramento dell’efficienza produttiva, anche attraverso l’introduzione di un sistema incentivante per la determinazione dei canoni e la correlazione della durata delle concessioni agli investimenti.

Torino, 31 maggio 2018


Allegati