Risposta ad Interrogazione a risposta scritta n. 002340-18 su Limitazione del traffico al tunnel del Brennero

 

In data 26 giugno è pervenuta la risposta al Parlamento europeo all’interrogazione a risposta scritta n. 002340-18 su Limitazione del traffico al tunnel del Brennero presentata dall’eurodeputato Isabella De Monte (S&D).

Per il testo dell’interrogazione:

L'Austria, in contrasto con quanto deciso nella riunione di Monaco dei ministri dei trasporti di Austria, Germania e Italia alla presenza del coordinatore della rete transeuropea Nord/Sud, ha posto in essere una serie di limitazioni al traffico di mezzi per il trasporto di merci in attraversamento del Brennero e del Tirolo (sistema contagocce con limitazione numerica dei veicoli in transito).

Tale decisione penalizza fortemente l'economia del nostro paese e integra gli estremi della limitazione della libertà di circolazione delle merci e quindi degli scambi commerciali intraeuropei.

Quali iniziative intende prendere la Commissione?

In particolare, intende dare attuazione al regolamento UE 2679/98, il cosiddetto "regolamento fragole", che con una particolare procedura accelerata consente di imporre allo Stato membro inadempiente di vietare iniziative restrittive della libertà di circolazione?

 

Per la risposta:

Il Tirolo ha introdotto una limitazione del numero di veicoli commerciali pesanti autorizzati ad attraversare il punto di controllo sull'autostrada A12 a un massimo di 250-300 unità/ora nelle prime ore di determinati giorni per i quali sono previsti maggiori volumi di traffico, al fine di prevenire l'intasamento dell'autostrada. La misura riguarda tutti i tipi di traffico di mezzi pesanti e non è limitata soltanto al traffico in transito.

In alcuni casi eccezionali tali misure possono essere giustificate da motivi imperativi di interesse generale. Nel marzo 2018 il Tirolo ha comunicato alla Commissione che l'applicazione della suddetta misura avrebbe riguardato 25 giorni compresi tra marzo e novembre 2018 ([1]). La Commissione sta attualmente valutando se la misura sia giustificata da motivi imperativi di interesse generale e sia proporzionata in ogni caso. Qualora tale valutazione giuridica evidenziasse una non conformità con il diritto dell'Unione o un'applicazione non corretta dello stesso, la Commissione esaminerà misure appropriate.

La Commissione sta inoltre promuovendo attivamente misure coordinate per affrontare la situazione del traffico sul Brennero. Il prossimo incontro del forum per il coordinamento del Brennero, istituito su iniziativa della Commissione con le autorità italiane, tedesche e austriache e presieduto da Pat Cox in qualità di coordinatore TEN-T, è programmato per il 12 giugno 2018.

 

[1]     Si veda anche: https://wwwstatic.tirol.gv.at/t3tiro/uploads/media/Dosierkalender_2018.pdf