Consiglio dei Ministri. Comunicato stampa del 21 Novembre 2019.

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, giovedì 21 novembre 2019, alle ore 20 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Riccardo Fraccaro.

*****

CODICE DELLA PROTEZIONE CIVILE

Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1, recante Codice della protezione civile (decreto legislativo – esame preliminare)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che, in attuazione dell’art. 1, comma 7, della legge 16 marzo 2017, n. 30, introduce disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1, recante Codice della protezione civile.

Il testo opera una semplificazione normativa e delle procedure amministrative previste durante la fase di emergenza e di superamento dell’emergenza in caso di eventi calamitosi.

Inoltre, si interviene in modo da realizzare:

  • un migliore flusso di scambio informativo negli eventi emergenziali fra tutti gli enti locali;
  • una più corretta determinazione degli “ambiti territoriali e organizzativi ottimali” per assicurare lo svolgimento delle attività di protezione civile e un efficace coordinamento a ciascun livello territoriale, nel rispetto della funzione di coordinamento generale in capo al Dipartimento della protezione civile;
  • il potenziamento dei sistemi di allertamento;
  • la puntuale definizione delle modalità di organizzazione e svolgimento dell’attività di pianificazione di protezione civile;
  • il potenziamento delle misure finalizzate ad assicurare la continuità amministrativa.
  • Infine, le disposizioni definiscono in modo più puntuale le responsabilità nell’ambito del Servizio nazionale della protezione civile e adeguano l’ordinamento agli obblighi relativi all’appartenenza del Servizio al Meccanismo di protezione civile dell’Unione europea.

*****

SANZIONI PER LA VIOLAZIONE DELLE NORME SUI GAS FLUORURATI A EFFETTO SERRA

Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n. 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra che abroga il regolamento (CE) n. 842/2006 (decreto legislativo – esame definitivo)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari europei Vincenzo Amendola e del Ministro della giustizia Alfonso Bonafede, ha approvato, in esame definitivo, un decreto legislativo che introduce una nuova disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n. 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra che abroga il Regolamento (CE) n. 842/2006.

Il testo prevede, tra l’altro, sanzioni amministrative pecuniarie per la violazione degli obblighi in materia di prevenzione delle emissioni e di sistemi di rilevamento delle perdite, nonché, in alcuni casi, pene detentive per la violazione degli obblighi previsti.

*****

MERCATI DEGLI STRUMENTI FINANZIARI

Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129, di attuazione della direttiva 2014/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari, e di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 600/2014 sui mercati degli strumenti finanziari (decreto legislativo – esame definitivo)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari europei Vincenzo Amendola e del Ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri, ha approvato, in esame definitivo, un decreto legislativo che introduce disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129, di attuazione della direttiva 2014/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari, e di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 600/2014 sui mercati degli strumenti finanziari.

Il testo recepisce la direttiva MiFID II e attua il Regolamento n. 1286/2014, relativi alla trasparenza degli strumenti finanziari e alla conseguente protezione degli investitori con particolare riguardo ai documenti contenenti le informazioni chiave (KID).

Il decreto interviene, in particolare, sulla disciplina del quadro organizzativo delle autorità preposte alla tutela bancaria (Consob) e assicurativa (Ivass) e del quadro sanzionatorio a tutela degli obblighi di trasparenza e conoscibilità.

*****

RATIFICA DI ACCORDI INTERNAZIONALI

Ratifica ed esecuzione dell’Accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica del Kosovo sul trasferimento delle persone condannate, fatto a Roma l’11 aprile 2019 (disegno di legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio, ha approvato un disegno di legge di ratifica ed esecuzione dell’Accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica del Kosovo sul trasferimento delle persone condannate, fatto a Roma l’11 aprile 2019.

L’Accordo si inserisce tra gli strumenti finalizzati all’intensificazione dei rapporti di cooperazione tra l’Italia e i Paesi al di fuori dell’Unione europea, con l’obiettivo di migliorare la cooperazione giudiziaria internazionale e di rendere più efficace, nel settore giudiziario penale, il contrasto alla criminalità. Nello specifico, il testo consente che i cittadini di ciascuno dei due Paesi contraenti, nei cui confronti sia stata pronunciata sentenza di condanna irrevocabile, siano trasferiti nel proprio Paese di origine per l’esecuzione della sentenza.

*****

RIORDINO DELLA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL’AMMINISTRAZIONE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

Modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 22 marzo 2001, n. 208, recante regolamento per il riordino della struttura organizzativa delle articolazioni centrali e periferiche dell’amministrazione della pubblica sicurezza, a norma dell’articolo 6 della legge 31 marzo 2000, n. 78 (decreto del Presidente della Repubblica – esame definitivo)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, ha approvato, in esame definitivo, un regolamento, da adottarsi con decreto del Presidente della Repubblica, che introduce modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 22 marzo 2001, n. 208, recante regolamento per il riordino della struttura organizzativa delle articolazioni centrali e periferiche dell’amministrazione della pubblica sicurezza, a norma dell’articolo 6 della legge 31 marzo 2000, n. 78.

Il testo, facendo seguito alla revisione dei ruoli della Polizia di Stato realizzata dal decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95, incide sulla struttura organizzativa delle questure e provvede, altresì, a ridisegnare l’articolazione delle funzioni di supporto tecnico-logistico a livello territoriale.

Inoltre, il regolamento assicura una più chiara definizione delle funzioni di coordinamento sanitario e una loro più efficace strutturazione, attraverso la creazione di appositi uffici, diretti da dirigenti superiori medici della Polizia di Stato.

Il testo è stato modificato sulla base del parere espresso dalla sezione consultiva per gli atti normativi del Consiglio di Stato, nonché di quelli delle Commissioni parlamentari competenti.

*****

PROVVEDIMENTI DI PROTEZIONE CIVILE

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha deliberato:

  • la dichiarazione dello stato di emergenza nel territorio delle province di Agrigento, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani interessato dagli eventi meteorologici che si sono verificati a partire dal mese di settembre 2019;
  • la dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nel periodo dal 14 ottobre all’8 novembre 2019 nel territorio della città metropolitana di Genova e delle province di Savona e di La Spezia;
  • la proroga di 12 mesi dello stato di emergenza nei territori delle regioni Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Veneto e delle province autonome di Trento e Bolzano colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati a partire dal 2 ottobre 2018 e nel territorio della provincia di Trapani in conseguenza degli ulteriori eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nei giorni dall’8 all’11 novembre 2018;
  • la rideterminazione degli importi autorizzabili con riferimento agli eventi calamitosi che hanno colpito il territorio della regione Abruzzo nei giorni dall’11 al 13 novembre ed il 1° e 2 dicembre 2013, nonché nella seconda decade del mese di gennaio 2017, per l’effettiva attivazione dei previsti finanziamenti agevolati in favore dei soggetti privati per i danni subiti dal patrimonio edilizio abitativo e dai beni mobili e dalle attività economiche e produttive.
  • *****

CANTIERE TARANTO

Il Presidente Conte ha svolto una informativa in merito ai progetti relativi al “Cantiere Taranto” presentati dai Ministri.

*****

CONTRATTI COLLETTIVI DI LAVORO

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato l’autorizzazione al Ministro per la pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, all’espressione del parere favorevole del Governo sull’ipotesi di contratto collettivo nazionale di lavoro dell’area sanità (dirigenza medica, veterinaria, sanitaria, ivi compresi i dirigenti delle professioni sanitarie) per il triennio 2016/2018, sottoscritta dall’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN) e dalle Confederazioni e organizzazioni sindacali rappresentative il 24 luglio 2019.

*****

NOMINE

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato:

  • su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, la nomina a dirigente generale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco dei dirigenti superiori ingegneri Stefano MARSELLA, Michele DE VINCENTIS e Santo ROGOLINO, nonché quella a dirigente generale di pubblica sicurezza dei dirigenti superiori della Polizia di Stato Massimo ZANNI, contestualmente collocato in posizione di disponibilità per le esigenze della Segreteria del Dipartimento della pubblica sicurezza, Mario DELLA CIOPPA, Carmine BELFIORE, Giuseppe PETRONZI e Alessandro GIULIANO, che permangono nelle attuali funzioni;
  • su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri, il conferimento dell’incarico di Capo del Dipartimento dell’amministrazione generale, del personale e dei servizi alla dr.ssa Valeria VACCARO, dirigente di prima fascia dei ruoli del Ministero.

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, ha esaminato ventidue leggi delle Regioni e delle Province autonome e ha quindi deliberato

  • di impugnare la legge della Regione Calabria n. 34 del 04/10/2019, recante “Provvedimenti urgenti per garantire l’erogazione dei servizi sanitari in ambito regionale”, in quanto le disposizioni in essa contenute relative ai rapporti di lavoro del personale delle aziende sanitarie regionali interferiscono con le funzioni demandate al Commissario ad acta per l’attuazione del piano di rientro dal disavanzo sanitario, in violazione dell’art. 120 della Costituzione. Inoltre, ponendosi in contrasto con i principi di coordinamento della finanza pubblica e con il principio di copertura finanziaria, la legge viola gli articoli 117, terzo comma, e 81 della Costituzione. Le questioni relative al personale precario saranno considerate nell’ambito dell’esame parlamentare della manovra di bilancio;

 

  • di non impugnare:
  • la legge della Provincia di Bolzano n. 8 del 24/09/2019, recante “Modifiche di leggi provinciali in materia di enti locali, assistenza scolastica, istruzione, scuole per l’infanzia, pubblico spettacolo, ordinamento degli uffici e personale, agricoltura, tutela del paesaggio e dell’ambiente, utilizzazione di acque pubbliche, urbanistica, caccia e pesca, risparmio energetico, igiene e sanità, politiche sociali, lavoro, artigianato, esercizi pubblici, commercio, cave e torbiere, economia, ricerca e innovazione, guide alpine, espropriazione per pubblica utilità, rimborso di spese giudiziarie, legali e peritali, appalti pubblici, finanze e bilancio”;
  • la legge della Regione Basilicata n. 16 del 30/09/2019, recante “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019/2021 dell’Agenzia Regionale per il Lavoro e l’Apprendimento Basilicata (A.R.L.A.B.)”;
  • la legge della Regione Basilicata n. 17 del 30/09/2019, recante “Rendiconto per l’esercizio finanziario 2018 dell’Ente Parco Regionale Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane”;
  • la legge della Regione Basilicata n. 18 del 30/09/2019, recante “Rendiconto per l’esercizio finanziario 2018 dell’Agenzia di Promozione Territoriale (A.P.T.)”;
  • la legge della Regione Molise n. 9 del 17/09/2019, recante “Istituzione della Commissione consiliare speciale per gli affari comunitari”;
  • la legge della Regione Molise n. 10 del 27/09/2019, recante “Modifiche alla legge regionale 20 maggio 2015, n.11 (Disciplina del sostegno all’editoria locale)”;
  • la legge della Regione Veneto n. 39 del 25/09/2019, recante “Interventi per il recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale risalente alla Repubblica Serenissima di Venezia nell’Istria, nella Dalmazia e nell’area mediterranea”;
  • la legge della Regione Veneto n. 40 del 25/09/2019, recante “Modifiche alla legge regionale 9 novembre 2001, n. 31 “Istituzione dell’Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura” e ulteriori disposizioni”;
  • la legge della Regione Veneto n. 41 del 25/09/2019, recante “Modifica della legge regionale 24 dicembre 2004, n. 34 “Istituzione della fondazione “Centro Studi Transfrontaliero” di Comelico e Sappada”;
  • la legge della Regione Marche n. 32 del 24/09/2019, recante “Modifiche alla legge regionale 8 luglio 2019, n. 20 “Disciplina regionale per l’accesso dei cani alle spiagge”;
  • la legge della Regione Sardegna n. 17 del 26/09/2019, recante “Misure urgenti in materia di trasporto scolastico”;
  • la legge della Regione Valle Aosta n. 14 del 24/09/2019, recante “Disposizioni urgenti per il reclutamento di segretari degli enti locali della Valle d’Aosta”;
  • la legge della Regione Valle Aosta n. 15 del 24/09/2019, recante “Disposizioni urgenti per il finanziamento dell’intervento di costruzione della nuova scuola primaria del Villair in Comune di QUART”;
  • la legge della Regione Emilia Romagna n. 20 del 08/10/2019, recante “Interventi urgenti in materia di Agricoltura. Modifiche della Legge Regionale 12 dicembre 1997, n. 43 (interventi a favore di forme collettive di garanzia nel settore agricolo. Abrogazione della l.r. 14 aprile 1995, N. 37)”;
  • la legge della Regione Emilia Romagna n. 21 del 08/10/2019, recante “Partecipazione della Regione Emilia-Romagna quale socio alla Fondazione di partecipazione “Ater Fondazione”;
  • la legge della Regione Lazio n. 19 del 03/10/2019, recante “Disposizioni per promuovere le pratiche di compostaggio aerobico di rifiuti organici”;
  • la legge della Regione Abruzzo n. 33 del 02/10/2019, recante “Contributo alle funzioni pubbliche svolte dall’aeroporto d’Abruzzo e disposizioni finanziarie per il trasporto pubblico locale”;
  • la legge della Regione Toscana n. 60 del 01/10/2019, recante “Nuove disposizioni per la gestione del marchio di certificazione relativo alla produzione integrata. Modifiche alla l.r. 25/1999”;
  • la legge della Regione Toscana n. 61 del 01/10/2019, recante “Disposizioni in merito alla Commissione unica di accertamento sanitario della condizione di disabilità. Modifiche alla l.r. 60/2017”;
  • la legge della Regione Marche n. 33 del 03/10/2019, recante “Promozione della multifunzionalità nel settore della pesca marittima e del turismo marittimo”;
  • la legge della Regione Marche n. 34 del 03/10/2019, recante “Interventi di sostegno e di valorizzazione del cinema documentario nella regione Marche”.

*****

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle 22.20.